Le condizioni sanitarie
Le strutture sanitarie pubbliche e private sono del tutto insufficienti.
In tutti i periodi dell'anno e' possibile contrarre colera (soprattutto nella regione Mosquitia), malaria (al confine con il Nicaragua), dengue emorragico, congiuntivite e vari tipi d'infezioni.
Le disagevoli condizioni igienico- sanitarie di tutto il paese aumentano di ora in ora, soprattutto per la mancanza d'acqua, il rischio d'infezioni.
Sono in aumento i malati colpiti dal virus dell'HIV e, al momento, e' in corso un'epidemia di dengue emorragico.
E' fondamentale seguire scrupolose precauzioni igieniche.
Si raccomanda di bere solo acqua minerale sigillata e di mangiare esclusivamente cibi ben cotti. Frutta e verdura vanno evitate o lavate accuratamente con amuchina. E' bene non aggiungere ghiaccio alle bevande.
In caso di rimpatrio d'emergenza (incidenti o malattie) occorre tener presente che l'aeroporto di Tegucigalpa chiude i collegamenti diretti con gli USA alle ore 18.

Vaccinazioni obbligatorie:

  • nessuna


Vaccinazioni consigliate:

  • colera
  • malaria