Le condizioni sanitarie
La situazione sanitaria e' molto disagevole soprattutto per le pessime condizioni igieniche in cui versano le strutture ospedaliere.
Hanno notevole diffusione il colera, la malaria (specialmente nel bassopiano del Terai, a sud del paese, durante l'estate), la rabbia (per la forte presenza di cani randagi).
La popolazione indigena e' spesso colpita da meningite meningococcica (mortale) e da encefalite giapponese, malattie che, pero', i turisti contraggono difficilmente.
Endemica e' la poliomielite.
Si consiglia di non mangiare cibi crudi e di non bere acqua dai rubinetti per non correre il rischio di ammalarsi di tifo o di ciclospora (virus intestinale presente soltanto nel periodo che va da aprile a novembre).

Vaccinazioni obbligatorie:

  • nessuna


Vaccinazioni consigliate:

  • colera
  • tifo
  • epatite A
  • meningite
  • rabbia
  • TBC