Le farmacie hanno deciso di differire lo sciopero indetto per il primo febbraio. "La decisione tiene conto responsabilmente di alcuni segnali di attenzione nei confronti delle richieste avanzate da Federfarma per rendere sostenibile l'impatto del decreto sulle liberalizzazioni sul servizio farmaceutico". Lo comunica Federfarma in una nota.
 

Federfarma - si legge ancora nella nota della Federazione dei farmacisti titolari di farmaciail primo febbraio incontrerà il Ministro della Salute, Renato Balduzzi, per approfondire i contenuti dell'articolo 11 del decreto, mentre venerdì 3 febbraio sarà audita  dalla X Commissione Industria del Senato. Inoltre, sono in corso ulteriori contatti con rappresentanti del Parlamento.


Per fare il punto della situazione, soprattutto alla luce dell'incontro con il Ministro della Salute, è stata convocata una conferenza stampa giovedì 2 febbraio.