Dalluglio al 30 agosto, la campagna itinerante di Teva Italia DireFareCuore fa tappa a Napoli con EstateSerena 2011. Protagoniste indiscusse saranno tutte le farmacie partenopee, a disposizione dei cittadini per offrire consigli utili sul corretto stile di vita da adottare, al fine di prevenire le malattie cardiovascolari. Verrà inoltre distribuito l’opuscolo “DireFareCuore un patto contro il rischio cardiovascolare” che illustra i principali fattori di rischio, con un approfondimento dedicato all’uso corretto dei farmaci, e, chi ha più di 60 anni, potrà misurare gratuitamente la pressione. L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Napoli, da Federfarma Napoli e da Guacci Farmaceutici S.p.A, e resa possibile grazie alla collaborazione di Teva Italia, nasce con l'obiettivo di rispondere, durante il periodo estivo, alle esigenze delle persone anziane, di quelle  diversamente abili e di tutti i cittadini che si trovano in condizioni di disagio e di emarginazione.
“Sono particolarmente lieto ed orgoglioso del coinvolgimento, anche quest’anno, di Federfarma Napoli nell’iniziativa  Estate Serena 2011, con il progetto “Oasi nelle farmacie di Napoli”. - sottolinea il dottor Michele Di Iorio, Presidente di Federfarma Napoli – È un’occasione importante per dimostrare, ancora una volta, la vicinanza dei farmacisti ai cittadini  bisognosi  esposti, soprattutto in estate, quando la città si svuota,  al rischio cardiovascolare. Quest’iniziativa è, inoltre, in linea con i principali contenuti dei recenti decreti delegati voluti dal Ministro Fazio, relativamente ai nuovi servizi dei quali si doteranno le farmacie”.
“Da sempre Teva si impegna nel creare valore per istituzioni e pazientisottolinea il dott. Marco Grespigna, Direttore della  Business Unit  Generics di Teva Italia - non solo rendendo disponibili farmaci equivalenti di alta qualità a prezzi contenuti ma anche ponendosi come partner di iniziative importanti come questa promossa, con lungimiranza, dal comune di Napoli".
Tutti gli studi scientifici dimostrano che ridurre il sovrappeso, mantenersi attivi e consumare più frutta e verdura consentono non solo di vivere più a lungo, ma anche di sentirsi meglio, prevenendo malattie cardiovascolari. Diagnosi precoce e controllo di malattie quali ipertensione, iperglicemia, sindrome metabolica, diabete e obesità hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione di  scompenso cardiaco, ictus e infarto, che oggi, in Europa, sono causa del 48% di tutti i decessi.E quando è necessario ricorrere a farmaci è bene ricordare che esistono gli equivalenti (o generici). A parità di qualità, sicurezza ed efficacia costano meno, assicurando un bel risparmio sia ai cittadini che al Sistema Sanitario Nazionale.

FARMACI EQUIVALENTI
I farmaci equivalenti (detti anche farmaci generici), pur avendo lo stesso principio attivo, presente alla medesima dose, la stessa forma farmaceutica, la stessa via di somministrazione e le stesse indicazioni terapeutiche del farmaco originale, costano meno, per motivi indipendenti dalla qualità del prodotto, legati alla commercializzazione e sviluppo. Forniscono le medesime garanzie di sicurezza, efficacia e qualità dei farmaci originali ma ad un prezzo inferiore. Questo a tutto vantaggio delle tasche dei cittadini e del Sistema Sanitario Nazionale.

MALATTIE CADIOVASCOLARI
Le malattie cardiovascolari rappresentano una delle principali cause di morte nei Paesi industrializzati. Ipertensione arteriosa, iperglicemia, coronaropatie e vasculopatie, infarto e ictus sono patologie spesso invalidanti, destinate a crescere a causa dell’aumento dell’età media.  Si stima che gli ipertesi nel nostro Paese siano più di 12 milioni. Ne conseguono circa 195.000 episodi di ictus ogni anno (uno ogni 4 minuti e, in 12.000 casi, si tratta di persone con meno di 45 anni) e 160.000 infarti.
Per maggiori informazioni: www.equivalente.it