farmacia.it - 26 Maggio 2010 Il modo migliore per ottenere una sana tintarella è quella  di seguire un’alimentazione equilibrata e ricca di carotenoidi.  Ad affermarlo è uno studio inglese realizzato dai ricercatori dell’università di Bristol.   Il colore scuro della pelle dipende da due fattori: la melanina e i carotenoidi. La prima è prodotta con l’esposizione ai raggi solari, i secondi si trovano in diversi tipi di frutta e verdura come: la zucca, le carote, l’anguria, i peperoni, l’albicocca, il melone. Nel corso dell’esperimento condotto Ian Stephen e dai colleghi, gli esperti hanno dimostrato come una dieta ricca di questi alimenti mantenuta per un mese sia in grado di conferire alla pelle un aspetto estetico migliore di quello ottenuto con una semplice abbronzatura. “Abbiamo dimostrato che le persone preferiscono l'effetto dorato ottenuto con la dieta rispetto all'effetto scuro dovuto al sole”, ha dichiarato Ian Stephen. I cibi ricchi di carotenoidi hanno un particolare colore giallo-arancione e sono molto utili all'organismo in quanto combattono i radicali liberi (i responsabili dell'invecchiamento cellulare) e aiutano a prevenire diverse malattie. Inoltre sono le sostanze precursori della vitamina A, importante per la salute della vista, della pelle e dei capelli.