Dalle lacrime un nuovo test per effettuare lo screening del tumore al seno, questo lo scenario immaginato e realizzato dai ricercatori della azienda americana Ascendant Diagnostics (Dx), che affermano che il liquido lacrimale potrebbe aiutare a diagnosticare il cancro al seno con una percentuale di sicurezza molto vicina al 90%.
Come diffuso dall’azienda in una nota: "Il test di screening si basa su una serie di proteine che si trovano nel liquido lacrimale. La raccolta di queste proteine ci permetterà di distinguere le donne con il cancro al seno da quelle che non lo hanno con una sensibilità dell'88 per cento e una specificità dell'86 per cento"
Al test è stato dato il nome di Melody,  dovrà essere ancora testato e sarà perfezionato utilizzando le lacrime di quasi 400 donne che hanno donato le loro lacrime in un modo abbastanza curioso, infatti la Ascendant le ha invitate alla visione di uno dei film più commoventi della passata stagione, dove ha potuto raccogliere i campioni che serviranno a mettere a punto il test.