Esiste una grande ralazione tra i geni responsabiie del colore degli occhi e la predisposizione a sviluppare il melanoma uveale.  A darne notizia un articolo pubblicato sulla rivista scientifica "Scientific Reports" che descrive i risultati di un lavoro svolto da ricercatori della Ohio State University,  a parlarne è Mohamed Abdel-Rahman del Havener Eye Institute Department of Ophthalmology & Visual Science l'istituto che si occupa della cura, della formazione e della ricerca circa le malattie che possono portare alla cecità, che ha dichiarato:"E' una scoperta molto importante che guidera' ora gli sforzi della ricerca che esplora il legame tra questi geni e il colore degli occhi con altri fattori di rischio genetici e ambientali nei tumori non legati all'esposizione al sole, come il melanoma oculare", si potrebbe arrivare a un cambio di paradigma in questo campo. I ricercatori hanno analizzato campioni provenienti da 270 pazienti. Poiche' non e' stata riscontrata al momento connessione tra il melanoma uveale e il cancro della pelle, i ricercatori hanno cercato di scoprire eventuali fattori genetici condivisi tra le due malattie, analizzando 29 mutazioni genetiche, cinque delle quali sono risultate significativamente associate al rischio di melanoma uveale. Le tre piu' importanti associazioni genetiche sono state riscontrate in una regione genetica che determina il colore degli occhi".

Il melanoma uveale è il più frquente tumore intraoculare degli adulti che colpisce l'occhio e deriva dalle cellule del pigmento che si trovano nell'uvea.

Chiara Marzano