Esame di laboratorio,che serve a valutare la presenza di disturbi di tipo emorragico. Valori normali: 9-13 secondi. La trombina è una delle sostanze coinvolte nella coagulazione (solidificazione del sangue). Deriva dalla protrombina,che agisce sul fibrinogeno,trasformandolo in fibrina. Si osservano valori maggiori di quelli normali in caso di disturbi emorragici (ad esempio l'emofilia,che è una malattia ereditaria provocata dalla carenza di alcune proteine dette fattori di coagulazione).