Varietà di leucemia in cui le cellule del sangue che si trasformano diventando cellule tumorali (blasti) assumono particolari forme ed acquistano una capacità riproduttiva molto elevata. Esistono diversi tipi di leucemia acuta,che vengono classificati e riconosciuti in base al tipo delle cellule tumorali (leucemia acuta mieloide,cioè originata da cellule del sangue dette granulociti e leucemia acuta linfoide,cioè originata da cellule del sangue dette linfociti) ed in base al tempo con cui esse si riproducono. In tutti i casi,però,si ha che l'organismo produce cellule alterate (tumori),che non hanno la capacità di svolgere le normali funzioni nel sangue e che,oltretutto,poiché si sviluppano molto rapidamente,lasciano poco spazio nel sangue a globuli rossi,piastrine e globuli bianchi normali; conseguentemente tali cellule sono prodotte dall'organismo in quantità inferiore a quella ordinaria e si possono avere anemie,emorragie e gravi infezioni. I sintomi principali sono la febbre persistente ed uno stato infettivo che non va via con l'uso di antibiotici. In caso di eccessiva stanchezza e colorito molto pallido o di sanguinamenti spontanei è consigliabile recarsi immediatamente dal proprio medico ed eseguire,su consiglio e prescrizione di costui,le analisi del sangue. Tra gli altri sintomi possibili ci sono: sudorazione esagerata,ingrandimento di un linfonodo o del fegato e della milza,gengive gonfie o che sanguinano facilmente,dolori alle ossa. In alcuni tipi di leucemia acuta,inoltre,le cellule tumorali si possono accumulare nel sistema nervoso centrale provocando vomito,cefalea e confusione. Per la diagnosi sono necessari una corretta visita medica,con cui rilevare l'eventuale presenza di linfonodi o di aumento del volume del fegato e della milza,un emocromo ed una valutazione dello esame morfologico del sangue venoso periferico. Tali metodiche,però,non permettono di chiarire di che tipo di leucemia acuta si tratta. A tal fine bisogna eseguire l'agoaspirato del midollo osseo con relativa biopsia e gli esami immunologici. In tal modo è anche possibile stabilire qual è la giusta terapia da adottare. La leucemia acuta è una malattia curabile con possibilità di guarigione variabile secondo il tipo di leucemia. Esistono farmaci (chemioterapici) specifici ed è possibile eseguire il trapianto del midollo. E' importante,però,intervenire con urgenza e rivolgendosi a centri specializzati. In molti casi si riesce ad ottenere una remissione completa,cioè il ritorno ad una emopoiesi (produzione dei componenti del sangue) normale. I pazienti che hanno una remissione completa per più di 5 anni si possono considerare guariti,ma devono comunque continuare ad eseguire i controlli periodici con analisi del sangue ed aspirati midollari.