Intervento chirurgico di riparazione di una valvola danneggiata a seguito di una valvulopatia. E' eseguita ogni qualvolta possibile alternativamente all'impianto di una protesi,perché presenta minori rischi e complicazioni e non necessita dell'uso di farmaci anticoagulanti. Le valvole interessate sono soprattutto la mitrale e la tricuspide. Solitamente,però,l'intervento ha una durata limitata nel tempo e,prima o poi,deve essere seguito dall'impianto di una protesi.