La sideremia è un esame di laboratorio di analisi cliniche. Consiste nella determinazione della quantità di ferro presente nel sangue. Valori normali: per i bambini 11-150 mcg/ml,per gli uomini 50-175 mcg/ml,per le donne 45-150 mcg/ml. L'esame ha lo scopo di valutare una mancanza di ferro (anemia sideropenica) o un sovraccarico di ferro (emosiderosi,che consiste nel deposito di ferro nelle cellule). L'aumento dei valori oltre quelli normali è caratteristico di talassemie (gruppo di malattie ereditarie caratterizzate da un'insufficiente produzione di una o più delle quattro catene che compongono l'emoglobina,la proteina responsabile del trasporto dell'ossigeno nel sangue dell'uomo),epatiti (infiammazione del fegato) e alcolismo cronico. La diminuzione,invece,può essere dovuta a vari fattori,tra cui: sanguinamenti a livello dell'apparato digerente,ad un'alimentazione povera in ferro,a gravi stati infiammatori o infettivi,alla gravidanza. E' bene eseguire il prelievo di sangue al mattino,perché il livello di ferro nel sangue varia durante la giornata ed a digiuno.