Esame completo dell'apparato genitale femminile eseguito da un medico specialista,allo scopo di rilevare la presenza di eventuali malattie (stati infiammatori,neoplasie). Una visita ginecologica consta di tre fasi: anamnesi,palpazione bimanuale ed esame con lo speculum. L'anamnesi è la "storia" della paziente; ha lo scopo di fornire informazioni su eventuali fattori di rischio e segnali avutisi in precedenza,che potrebbero favorire la comparsa di una malattia. La palpazione bimanuale è eseguita con la paziente in posizione ginecologica,cioè sdraiata sul lettino a gambe divaricate e con le cosce appoggiate a degli appositi sostegni. Il ginecologo introduce l'indice o l'indice e il medio della mano destra nella vagina fino a toccare il collo dell'utero,mentre con la mano sinistra palpa la parte inferiore dell'addome. Se la paziente non ha ancora avuto rapporti e risulta doloroso inserire un dito nella vagina,si può eseguire una visita rettale,inserendo l'indice nel retto. Tramite la visita si possono valutare le dimensioni e la consistenza degli organi sessuali interni (utero e ovaie),e l'eventuale presenza di dolore alla palpazione. E' possibile in questa fase evidenziare la presenza di neoformazioni a carico dell'utero o delle ovaie,la cui natura e dimensioni verranno in seguito precisate con esami più specifici. A volte la visita può non dare informazioni sufficienti ad escludere la presenza di malattie,o perché la paziente non la tollera e non si rilassa,o perché la presenza di adipe (grasso) nell'addome rende difficoltosa la palpazione degli organi. Anche in questo caso può essere necessario ricorrere ad altri esami. L'ultima fase della visita ginecologica è l'esame con lo speculum,uno strumento in metallo o in plastica che è formato di due parti che nell'insieme assumono l'aspetto di un becco di uccello (o anche come un paio di forbici). Il ginecologo infila lo speculum nella vagina e,divaricando le due parti che lo costituiscono,esamina le pareti vaginali e del collo dell'utero (cervice),valutando visivamente se vi siano infiammazioni o lesioni.