L'urografia è una radiografia dell'apparato urinario. La radiografia è un esame diagnostico che sfrutta i raggi X (radiazioni). E' utile per lo studio di numerosi settori del corpo umano,tra cui l'apparato urinario. Il paziente deve assumere una particolare posizione,indicatagli dall'operatore e tale da far pervenire i raggi X,inviati dallo strumento,sulla parte del corpo in osservazione. Le strutture di un organismo assorbono i raggi X in modo diverso. Quelle più dense (ad esempio le ossa) assorbono la radiazione più facilmente di quelle meno dense (ad esempio la pelle,i polmoni,ecc.) e la parte di radiazione non assorbita (che,cioè,ha attraversato i tessuti) può essere "raccolta" su una lastra fotografica. Quello che si ottiene è la radiografia,vale a dire un'immagine in "bianco e nero" in cui i tessuti più densi appaiono chiari e quelli meno densi appaiono scuri,con diverse sfumature di grigio. L'apparato urinario comprende i reni ed una cavità,detta bacinetto o pelvi,in cui si raccoglie l'urina,prima di attraversare i "canali" (ureteri) che la portano alla vescica,dalla quale sarà espulsa all'esterno. Per eseguirne la radiografia si utilizza un mezzo di contrasto iodato,vale a dire una sostanza che rende "visibili" ai raggi X tali strutture,che da sole non sono in grado di assorbirli. Il mezzo di contrasto,infatti,rende opaca l'urina,permettendo di evidenziare i canali e le cavità in cui essa scorre e si raccoglie. Sfruttando il fatto che esso è rapidamente eliminato dai reni,si possono ottenere informazioni sulla loro funzionalità (ci si basa sul tempo impiegato per la sua eliminazione). In campo pediatrico l'urografia è particolarmente utile per individuare eventuali malformazioni.