Esame delle cellule vaginali e dell'utero. Il pap-test è un metodo di diagnosi del tumore del collo dell'utero (cervice uterina),uno dei tumori più frequenti nelle donne. Alternativamente può essere usato per individuare la presenza di infezioni (virus Papilloma umano). E' eseguito facendo tre prelievi di cellule nella stessa donna: con un cotton fioc all'interno del collo dell'utero (canale cervicale con una spatolina al collo dell'utero; con uno spazzolino nello spazio che si trova tra il collo stesso e la parete vaginale (fornice). Le cellule raccolte vengono fissate su un vetrino e sottoposte ad analisi al microscopio per individuare la presenza di eventuali alterazioni (infiammazioni o tumori). E' un esame semplice e indolore. E' consigliabile che tutte le donne eseguano un pap-test una volta all'anno a scopo preventivo. Il tumore del collo dell'utero è,infatti,preceduto da alterazioni cellulari (displasie o neoplasie intraepiteliali),che possono essere curate con ottimi risultati con trattamenti conservativi,cioè rimovendo solo la lesione senza ricorrere alla rimozione di tutto l'utero,e conservando quindi anche la fertilità. Tra tali alterazioni cellulari c'è l'infezione da virus Papilloma umano (HPV).