Il dolore che precede o che accompagna le mestruazioni spesso è dovuto ad un'alterazione dell'apparato genitale oppure a fattori di origine nervosa. Tale disturbo è detto dismenorrea. Esistono vari tipi di dismenorrea. La dismenorrea essenziale può iniziare uno o due anni dopo la pubertà (il momento della vita in cui una donna diventa fertile): manifesta con una colica localizzata al basso ventre che si irradia verso reni e cosce. Il dolore può durare alcune ore e può essere accompagnato da nausea,vomito e mal di testa. Le persone colpite da questo disturbo possono avere una particolare sensibilità al dolore; anche le alterazioni dell'attività endocrina dell'ovaio possono causare la dismenorrea. Spesso la dismenorrea essenziale scompare dopo una gravidanza. La dismenorrea sintomatica è caratterizzata da un dolore che persiste per alcuni giorni prima dell'inizio del flusso mestruale; generalmente,il dolore diminuisce con l'inizio del flusso. Tra le alterazioni dell'apparato genitale legate a questo tipo di dismenorrea ci sono l'ipoplasia uterina,l'anteflessione (ripiegamento in avanti) o la retroflessione dell'utero,il prolasso utero-vaginale,la presenza di noduli o di polipi all'utero,i processi infiammatori a carico dell'utero. La dismenorrea membranacea si può verificare in donne che sono soggette ad una eccessiva produzione di progesterone,il quale provoca un aumento dello spessore della mucosa che,al momento della mestruazione,si distacca in blocco,anzichè in piccoli frammenti. L'espulsione di questa mucosa porta a contrazioni uterine tali da causare dolore. La sindrome premestruale può comprendere tensione alla pelvi e ai reni,nausea,talora vertigini e palpitazioni,senso di stanchezza,mal di testa,facile irritabilità,ritenzione dei liquidi con conseguente aumento del peso corporeo e,a volte,edema alle caviglie. Una parte dei sintomi cessano alla fine del flusso. La causa dei sintomi può risiedere in un'alterazione del rapporto fra le concentrazioni di estrogeno e di progesterone e nella ritenzione di sodio da parte dell'organismo. É utile visita ginecologica.