E' un esame strumentale ultraspecialistico che consente di 'guardare' all'interno dell'utero. Per eseguirla,si introduce un sottile telescopio (isteroscopio) all'interno del collo dell'utero,precedentemente trattato con un gas o un liquido (forniti dallo stesso isteroscopio) allo scopo di distenderlo. L'isteroscopio è collegato ad una telecamera,che consente di osservare direttamente su un monitor la cavità uterina. L'isteroscopia è utile per la diagnosi di malattie che si manifestano all'interno dell'utero,per localizzare e rimuovere una spirale (metodo di contraccezione) e per effettuare l'occlusione tubarica (blocco delle tube) ai fini contraccettivi. Si distinguono un'isteroscopia diagnostica ed un'isteroscopia operativa. L'isteroscopia diagnostica è eseguita per accertare l'eventuale presenza di una certa malattia dell'utero. L'isteroscopia operativa,invece,è un intervento chirurgico che segue generalmente una diagnosi posta tramite isteroscopia diagnostica. In ogni caso si tratta di una procedura non dolorosa; normalmente arreca alla paziente soltanto qualche fastidio. In rari casi può essere più doloroso ma,in genere,il dolore dura solo pochi minuti.