É una forma di gestosi (malattia collegata con la gravidanza) caratterizzata dal vomito,che non si presenta solo al mattino,ma anche durante la giornata ed a stomaco vuoto. L'iperemesi gravidica spesso è legata a fattori psichici,ma nel caso particolare della l'iperemesi riflessa è determinata da riflessi che originano dall'utero gravido quando esso si trova in retroflessione (cioè è ripiegato all'indietro). In questo caso,il vomito cessa quando l'utero viene riposto nella sua posizione naturale. In genere,la malattia compare tra il secondo e il terzo mese e scompare dopo il quarto. L'iperemesi può iniziare con vomito dopo i pasti,stanchezza e piccole perdite di peso. In parallelo,si può avere una disidratazione progressiva,con secchezza della bocca e rinsecchimento della pelle. Inoltre,possono comparire corpi chetonici (particolari sostanze che vengono prodotte qualora l'organismo avverte una carenza di zuccheri) nel sangue e possono aumentare la frequenza del polso e la temperatura corporea. La gestante con iperemesi può ricoverarsi ed integrare le perdite di acqua e di sali per mezzo di fleboclisi contenenti zucchero e sali. In tali "flebo",si possono introdurre anche vitamine B e C. É utile visita ginecologica.