La paziente gravida può presentare segni di varia natura che indicano la minaccia della possibile interruzione della gravidanza stessa. Vengono quindi adottate tutte le misure per ridurre al minimo la possibilità che ciò possa verificarsi e la gravidanza viene definita "a rischio".