Esame di laboratorio eseguito sul sangue della gestante tra l'undicesima e la sedicesima settimana di gravidanza. Viene misurata la concentrazione di alcune sostanze prodotte dalla placenta e dal feto (la subunità beta della gonadotropina corionica o free-betaHCG e la plasma proteina A associata alla gravidanza o PAPPA,che è l'abbreviazione del termine inglese Pregnancy Associated Plasma Protein A). Il duo-test non comporta rischi né per la futura mamma,né per il bebè. L'esito dell'esame fornisce indicazioni circa l'opportunità di approfondire,o meno,le indagini su possibili anomalie cromosomiche del feto,come la possibilità che esso sia affetto da sindrome di Down (malattia genetica,comunemente nota come "mongolismo",per via delle particolari caratteristiche del corpo associate). Quanto più diminuisce la PAPPA e quanto più aumenta free-betaHCG,tanto più aumenta l'eventualità di malattie cromosomiche.