Prelievo di un frammento di tessuto del corpo umano,per studiarne la struttura al microscopio. La biopsia può essere eseguita in diversi modi. Particolarmente diffuse sono la biopsia endoscopica e l'agobiopsia. Nel primo caso,attraverso uno strumento detto endoscopio (un tubo sottile,provvisto di fibre ottiche),si esplorano dall'interno particolari organi (bronchi,addome,utero,torace,stomaco e intestino) e si asportano piccole quantità di tessuto da analizzare in laboratorio. Nel caso dell'agobiopsia,invece,il prelievo di un tessuto è effettuato attraverso appositi aghi. Altre modalità d'esecuzione sono la biopsia a cielo aperto (effettuata dopo un taglio chirurgico nella zona interessata) e la biopsia totale,consistente nell'asportazione e nell'analisi di un intero organo in cui si è precedentemente riscontrata un'anomalia (ad esempio un tumore della mammella). L'esame può essere prescritto per diagnosticare innumerevoli malattie che coinvolgono tutti i tessuti del corpo umano. E' particolarmente utile per eseguire la diagnosi precoce dei tumori. In alcuni casi può rendersi necessaria l'anestesia locale.