Vitamina contenuta nella frutta (agrumi e frutti selvatici) e nelle verdure fresche (peperoni,prezzemolo,pomodori maturi,patate fresche e vegetali a foglie verdi come gli spinaci e le bietole). Detta anche acido ascorbico,è una sostanza che si scioglie in acqua (idrosolubile) e viene distrutta dalla luce e dal calore (termolabile). E' indispensabile perché ossa,denti e vasi sanguigni si mantengano in buone condizioni e perché l'organismo produca collagene (una sostanza presente nelle ossa,nella pelle ed in altri tessuti nei quali mantiene unite le cellule). La vitamina C è utilizzata in medicina per la terapia di alcune anemie perché ha capacità di aumentare l'assorbimento di ferro. E',inoltre,impiegata in caso di intossicazioni,infezioni,alterazioni della cicatrizzazione e durante la gravidanza. La carenza provoca lo scorbuto (malattia caratterizzata da emorragie che colpiscono inizialmente le gengive,le labbra,e poi,con l'estendersi della gravità,anche i muscoli,le articolazioni,la pelle,gli occhi e l'apparato digerente). L'assunzione eccessiva può portare alla formazione di calcoli renali.