AIG è una sigla usata per indicare l'Artrite Idiopatica Giovanile,una malattia cronica rara caratterizzata da infiammazione durevole delle articolazioni. Si manifesta con dolore,tumefazione (gonfiore) e limitazione (difficoltà) del movimento delle articolazioni. In quanto malattia cronica ha una durata imprecisabile. Inoltre,la cura adeguata non porta ad un'immediata guarigione,ma solo ad un miglioramento dei sintomi e dei risultati degli esami di laboratorio. Il termine "idiopatica" indica che non se ne conosce la causa,mentre il termine "giovanile" significa che la malattia si manifesta prima dei 16 anni. L'AIG è una malattia autoimmune,in altre parole si presenta a causa di una risposta anomala del nostro sistema immunitario (l'insieme degli organi che difendono l'organismo dalle infezioni) che in parte perde la sua capacità di distinguere ciò che è estraneo (ovvero infettivo) da quello che non lo è. L'organismo reagisce a ciò attaccando le articolazioni. I medici parlano di AIG quando un soggetto che ha meno di 16 anni presenta un'infiammazione delle articolazioni (artrite) da più di 6 settimane e nel caso in cui le cause della malattia non siano note (ciò significa che sono state prese in considerazione ed escluse tutte le possibili cause conosciute di artrite). Si conoscono forme diverse di AIG,che sono distinte in base alla presenza o all'assenza di febbre,manifestazioni cutanee (AIG sistemica) e del numero di articolazioni coinvolte (AIG oligoarticolare o poliarticolare). Se non è trattata adeguatamente,l'infiammazione dell'articolazione può danneggiarsi o perché la produzione di diverse sostanze provoca l'erosione della cartilagine articolare e dell'osso o perché la tendenza del bambino ad assumere posizioni scorrette che gli consentono di ridimensionare il dolore può causare atrofia muscolare (assottigliamento del muscolo) o stiramento di muscoli e tessuti molli,causando deformità. Per la diagnosi si utilizzano alcuni esami di laboratorio che,insieme alle manifestazioni cliniche,possono meglio definire la forma di AIG. Il fattore reumatoide (FR) è un autoanticorpo (cioè un anticorpo elaborato dall'organismo contro se stesso) che risulta positivo ad elevate concentrazioni solo nella forma poliarticolare (che,cioè,colpisce più articolazioni) di AIG,che corrisponde ad una forma adulta di artrite reumatoide (malattia autoimmune: alla base c'è un errore del sistema immunitario che attacca i tessuti articolari,producendo infiammazioni che li danneggiano) Gli anticorpi antinucleo (ANA) sono generalmente positivi in pazienti giovani e predisposti alla più seria complicazione della malattia,l'iridociclite cronica (infiammazione degli occhi). La maggior parte dei pazienti affetti dalla forma di AIG nota come artrite associata ad enterite presenta HLA-B27,una sostanza situata sulle cellule (marker o marcatore cellulare). Altri esami del sangue indicativi di uno stato infiammatorio (ad esempio la VES o la PCR) sono utili per valutare l'andamento della malattia. Non esiste una terapia specifica in grado di guarire l'AIG. Lo scopo principale del trattamento è di permettere al bambino di condurre una vita normale e di prevenire danni alle articolazioni ed agli altri organi,in vista di una remissione (scomparsa temporanea o prolungata) spontanea della malattia. La terapia si basa principalmente sull'uso di farmaci antinfiammatori e sulla riabilitazione finalizzata alla conservazione della funzione delle articolazioni ed a prevenire l'insorgenza di deformità. E' importante che il bambino affetto da AIG conduca una vita quanto più possibile "normale",praticando lo sport (preferibilmente sport nei quali lo stress meccanico alle articolazioni sia assente o minimo,quali il nuoto o il ciclismo) e frequentando regolarmente la scuola (la scuola per un bambino è ciò che il lavoro è per un adulto,un posto dove impara a diventare una persona autonoma,produttiva ed indipendente). Si consiglia di visita reumatologia pediatrica.