Esame di laboratorio eseguito sul materiale biologico. Valori normali: assente. Si tratta di un test diretto (esame colturale): si preleva un frammento di tessuto della parete dello stomaco è la si pone ("semina") su un apposito sistema (piastra contenente un "terreno di coltura") contenente i materiali necessari per l'eventuale sviluppo di Helicobacter Pylori. Dopo alcune ore si osserva la piastra. Il test è positivo se si rileva lo sviluppo di una colonia (un "mucchietto") di batteri. Helicobacter Pilori è un batterio,che provoca un'eccessiva produzione di secrezione gastrica (materiale prodotto dallo stomaco) e causa un'ulcera peptica (lesione ulcerativa della parete dello stomaco o del primo tratto dell'intestino). L'Helicobacter possiede un enzima (una sostanza che velocizza un particolare processo che avviene nell'organismo) detto ureasi,che trasforma l'urea (una sostanza di rifiuto dell'organismo ricavata dalle proteine) con produzione di anidride carbonica e di un'altra sostanza chiamata ione ammonio. Lo ione ammonio contrasta l'acidità dello stomaco e ciò rende possibile la crescita dei batteri,che,in poco tempo,erodono la mucosa dello stomaco,fino a formare un'ulcera. E' molto importante rilevare tempestivamente la presenza di questo batterio,perché l'infezione cronica da Helicobacter Pylori a lungo termine potrebbe degenerare in un tumore maligno dello stomaco.