E' l'insieme di alcuni test eseguiti in laboratorio sulle feci (un campione raccolto dal paziente in un apposito contenitore). E' un esame utile per scoprire infezioni e malattie di intestino,fegato e pancreas. Le sostanze determinabili sono: 1) cellule epiteliali (cioè dei tessuti di rivestimento) - valori normali: numerose - si hanno alterazioni in caso di tifo (malattia infettiva dell'intestino) od enterite (infiammazione dello strato di rivestimento della parete interna dell'intestino tenue 2) eritrociti (ovvero globuli rossi) - valori normali: scarsi o assenti - se presenti,c'è sangue occulto o evidente; 3) leucociti (ovvero globuli bianchi) - valori normali: scarsi o assenti - si verifica un aumento in caso di colite ulcerosa (infiammazione cronica dell'intestino particolarmente diffusa tra pazienti giovani) o gastroenterite (infiammazione dello stomaco e dell'intestino tenue 4) fibre muscolari - valori normali: abbondanti - si verifica un aumento in caso di insufficienza (perdita irreversibile della funzionalità) del pancreas; 5) muco - valori normali: scarso - si ha un aumento in caso di tifo,dissenteria (malattia infettiva provocata dall'ingestione di cibi contaminati da un batterio,la Shigella) o colite (malattia intestinale molto fastidiosa,che si manifesta con fastidi al ventre che si alternano a dolori veri e propri; la funzione intestinale è irregolare e tendenzialmente diarroica 6) amidi - valori normali: assenti - sono presenti in caso di insufficienza del pancreas e di diarrea; 7) grassi neutri - valori normali: assenti - sono presenti in caso di insufficienza del pancreas,epatite (infiammazione del fegato) e di alcuni tipi di ittero (colorazione gialla di pelle,occhi e mucose e colorito bruno delle urine,dovuti a infiltrazioni di pigmenti biliari in eccesso nel sangue e nei tessuti 8) acidi grassi - valori normali: assenti - sono presenti in caso di insufficienza del pancreas,epatite (infiammazione del fegato) e di alcuni tipi di ittero (colorazione gialla di pelle,occhi e mucose e colorito bruno delle urine,dovuti a infiltrazioni di pigmenti biliari in eccesso nel sangue e nei tessuti).