Esame clinico,non doloroso,che consente di studiare alcune alterazioni della minzione (espulsione dell'urina). L'esame consiste nella misurazione delle pressioni all'interno della vescica durante la fase di riempimento e di svuotamento,mediante degli appositi sottili cateteri che vengono posizionati in essa. Le pressioni registrate sono convertite in tracciati (una specie di "elettrocardiogramma" della vescica),che vengono analizzati per descrivere il funzionamento della vescica. Si tratta di un esame molto utile per la valutazione di alcune situazioni dell'apparato escretore,come l'incontinenza urinaria e la cosiddetta "vescica neurologica" (cioè una vescica che funziona male a causa di malattie del sistema nervoso).