E' l'esame più indicato per accertare la presenza di infezioni delle vie urinarie. La metodica si articola in tre fasi: 1) si effettua l'urinocoltura,cioè ricerca di batteri nell'urina; 2) si procede con il massaggio prostatico (effettuato inserendo un dito nel retto per stimolare la prostata a produrre il liquido prostatico contenuto nello sperma) e con la coltura (ricerca di batteri) del liquido prostatico emesso dal pene; 3) il paziente urina di nuovo (per effettuare una sorta di lavaggio dell'uretra in cui è confluito il liquido prostatico) e si esegue una seconda urinocoltura. Una volta individuato il germe responsabile dell'infezione,bisogna avviare subito una cura a base di farmaci antibiotici specifici.