Esame di laboratorio di analisi cliniche. É la misurazione del ferro nelle urine. Normalmente con le urine viene eliminata una quota di ferro inferiore a 1 mg nelle 24 ore. Se si misura la siderurgia nelle persone con o senza sovraccarico di ferro,si ottengono valori praticamente uguali. Quando,invece,si utilizza un particolare farmaco (desferal) la sideruria varia in modo significativo,stando ad indicare un eccesso di ferro nell'organismo. Il desferal,infatti,lega il ferro presente in circolo e nei tessuti e lo elimina nelle urine ed in parte nelle feci. Una volta si utilizzava il desferal come test diagnostico (test al desferal) per stabilire l'entità del sovraccarico di ferro. Oggi quest'esame è superato da altre indagini più semplici,sensibili e specifiche,ma può risultare comunque utile per seguire l'andamento della terapia in pazienti con sovraccarico di ferro che per eliminare il ferro in eccesso non possono eseguire i salassi (un salasso è un'incisione di una vena del braccio,che provoca un'emorragia; lo scopo è ridurre un sovraccarico del sistema cardiocircolatorio). L'esempio più tipico riguarda i pazienti con alfa talassemia (malattia del sangue causata dalla mancanza o da una difettosa produzione delle catene alfa dell'emoglobina).