Metodica diagnostica basata sull'uso dei raggi X,che fornisce immagini dei reni,consentendo una visualizzazione molto dettagliata e nitida della loro struttura. I raggi X sono fatti passare attraverso il corpo da angolazioni diverse e raccolti da uno strumento (rivelatore) che invia segnali ad un computer che li traduce in immagini. Si tratta di una tecnica non invasiva,sicura e precisa da usarsi anche come guida per un eventuale prelievo di tessuto da sottoporre a successiva analisi (agobiopsia). E' sconsigliabile per le donne in gravidanza,perché i raggi X potrebbero risultare pericolosi per il feto.