Tecnica d'indagine radiologica per lo studio delle ghiandole salivari. E' una radiografia,vale a dire una rappresentazione in bianco e nero di una parte del corpo,ottenuta utilizzando i raggi X,un tipo di radiazione che può essere visualizzata su speciali pellicole cartacee. La scialografia è utilizzata soprattutto per la diagnosi di infiammazioni croniche e/o tumori delle ghiandole salivari e di calcolosi salivare (formazione di depositi di calcio all'interno delle ghiandole salivari o nei loro dotti escretori). Permette di visualizzar i canalicoli delle ghiandole e di definire limiti e dimensioni di eventuali lesioni presenti al loro interno,ma non la loro natura. A ciò si prestano meglio altre metodiche altre metodiche (ecodoppler,TAC,ecc.).