E' un esame oculistico,che misura la lunghezza del bulbo oculare (la parte sferica dell'occhio). Allo scopo si utilizzano gli ultrasuoni,che sono particolari suoni non percepibili dall'orecchio umano. Quando colpiscono l'occhio,gli ultrasuoni tornano indietro (producono una eco) e vengono rilevati dall'apparecchiatura,che li trasforma in immagini visibili su un monitor. Si tratta di un esame indolore e non pericoloso,che dura pochi minuti. L'ecobiometria oculare è un esame specifico preparatorio all'intervento di cataratta (opacità del cristallino,spesso associata a riduzione o perdita della vista). Con questa tecnica,infatti,è misurata,con buona precisione,la lunghezza del bulbo oculare. Ciò è indispensabile per il calcolo del potere della lente da impiantare all'interno dell'occhio del paziente.