Esame oculistico eseguito per valutare la sensibilità della retina,la parte dell'occhio che trasforma gli stimoli luminosi in segnali elettrici che,inviati al cervello,permettono la visione. L'elettroretinogramma consiste nella registrazione dell'attività elettrica della retina in risposta a particolari stimoli luminosi. Permette di valutare in modo distinto la funzionalità dei due diversi tipi di recettori della luce (coni e bastoncelli: i coni sono sensibili solo alla luce intensa e permettono di distinguere bene forma e colore degli oggetti; i bastoncelli sono sensibili alla luce crepuscolare,cioè tenue,e non distinguono i colori). E' un esame molto importante per diagnosticare la retinite pigmentosa (gruppo di malattie ereditarie caratterizzate da una degenerazione progressiva della retina,che interessa entrambi gli occhi),poiché,anche quando la malattia è ancora nella fase iniziale,il tracciato che ne deriva assume una forma molto particolare.