Si tratta degli esami invasivi (che,cioè,comportano penetrazione in una cavità dell'organismo) da eseguirsi in caso di tumori della parete toracica,che colpiscono lo sterno,le costole e le vertebre. I tumori sono masse di cellule "impazzite",che incomincaino a riprodursi in modo incontrollato,invadendo e,quindi,danneggiando,i tessuti circostanti. La tecnica invasiva elettiva d'indagine per i tumori è la biopsia,consistente nel prelievo di un piccolo frammento di tessuto,che,poi,è sottoposto ad esame istologico (studio dell'insieme delle cellule che lo costituiscono) per chiarire ogni dubbio sul tipo di lesione (danno presente nell'organismo) e decidere quindi in modo mirato la terapia da seguire.