Biopsia per aspirazione. La biopsia consiste nel prelievo di un tessuto per sottoporlo all'esame al microscopio. La tecnica dell'agoaspirato permette di rimuovere,aspirandola,una parte di versamento (liquido presente in una parte del corpo,laddove,normalmente non dovrebbe esserci) o un piccolo frammento di tessuto. Il materiale prelevato,poi,è sottoposto ad esame istologico (studio dell'insieme delle cellule che lo costituiscono) per chiarire ogni dubbio sul tipo di lesione (danno presente nell'organismo) e decidere quindi in modo mirato la terapia da seguire. L'agoaspirato è molto utilizzato per la diagnosi delle malattie della mammella. Si prelevano dalla mammella piccole quantità di cellule "sospette",che sono analizzate da un medico specialista (anatomo patologo). La variante chiamata agoaspirato ecoguidato è eseguita con l'ausilio dell'ecografia per poter effettuare il prelievo stesso con massime accuratezza e sicurezza possibili.