Visita medica specialistica per l'asma,una malattia infiammatoria dell'apparato respiratorio che causa tosse,respiro affannoso e senso di oppressione al torace. É caratterizzata dall'alternanza di momenti di difficoltà respiratoria a momenti di benessere. Nei bambini,l'asma può avere natura infettiva (asma intrinseca,riguardante un'infezione del naso,dei seni paranasali,dei bronchi o dei polmoni) o cause allergiche (asma estrinseca). Le sostanze (allergeni) che più frequentemente fanno scatenare l'asma allergica sono gli acari (animaletti microscopici) contenuti nella polvere di casa,i pollini (soprattutto di graminacee e parietaria),i peli degli animali domestici (cani e gatti). Nei bambini anche allergeni alimentari,come uova,latte e formaggi,carne di pesce o di maiale,crostacei,alcuni frutti (soprattutto fragole e pesche) o verdure (particolarmente gli spinaci) possono indurre crisi asmatiche. La cura dell'asma consiste,tra altro,nella somministrazione di antibiotici,per portare sotto controllo eventuali infezioni. Se vi è probabilità che si tratti di una reazione allergica,il paziente deve essere sottoposto ad una serie di esami per individuare gli eventuali allergeni; quindi,si può prescrivere una cura per ridurre la sensibilità. Infine,possono essere utili gli esercizi respiratori,sotto la supervisione di un fisioterapista,per eliminare i danni prodotti dagli attacchi d'asma sul tessuto polmonare. L'asma non è pericolosa,ma sottoponendo i polmoni a sforzi continui,può rappresentare il momento iniziale del cosiddetto stato asmatico (tosse,catarro,bronchiti frequenti). Durante una crisi d'asma,la prima misura da adottare è l'autocontrollo (il soggetto deve cercare di mantenere la calma,convincendosi che non soffocherà,anche se i sintomi fanno pensare al contrario). Il vaccino è una misura preventiva per l'asma allergica,ma può essere fatto solo dopo aver individuato esattamente la sostanza a cui si è allergici.