E' un esame del sangue che viene posposto a tutte le donne all'inizio del terzo mese di gravidanza. Si tratta di un test da carico di glucosio (zucchero) per escludere la presenza del diabete gestazionale,una malattia cui vanno incontro le donne incinte e consistente in un'insufficiente capacità del pancreas di produrre insulina,la sostanza (ormone) che regola il livello degli zuccheri nel sangue. Questo comporta la presenza di zucchero in eccesso nel sangue (glicemia elevata) che viene trasferito al feto,ovvero al bambino quando ancora è nel "pancione" della madre. Il rischio principale è che il feto,in presenza di un eccesso di sostanze nutritive,cresca troppo e in maniera irregolare. Inoltre,il neonato,che durante la gravidanza era abituato a ricevere elevate quantità di zucchero dalla madre,alla nascita rischia di avere pericolose ipoglicemie (cioè carenza di zucchero nel sangue). Il test di screening consiste in un prelievo di sangue prima dell'assunzione di 50 grammi di zucchero disciolti in acqua,seguito da un secondo prelievo un'ora dopo. Si può effettuare in un qualsiasi laboratorio analisi. In caso di test positivo si esegue un test di convalida,consistente in un prelievo di sangue prima dell'assunzione di 100 grammi di zucchero disciolti in acqua e tre prelievi successivi una,due e tre ore dopo.