CHE COS'E': Procedure mediche eseguite per riattivare le regolari funzioni di un paziente che presenta un ritmo biologico modificato conseguentemente ad un intervento chirurgico,una grave infezione o un incidente. In ospedale la rianimazione è eseguita in appositi reparti (chiamati sale di rianimazione o di terapia intensiva) a seguito di un intervento chirurgico,di un infarto,di uno shock,ecc. o di un evento che possa aver arrecato danno alla salute,come un avvelenamento,un'ustione ecc.. A tale scopo sono adoperate apparecchiature come elettroencefalografi,respiratori,misuratori della pressione,elettrocardiografi,ecc. che consentono al paziente di mantenere le proprie funzioni vitali e di essere tenuto costantemente sotto controllo medico. La rianimazione è eseguita da medici anestesisti,che,pertanto,nel caso di interventi chirurgici,in seguito alla somministrazione dei farmaci anestetici,provvedono anche a seguire il paziente nelle fasi seguenti,con particolare riguardo al mantenimento del proprio equilibrio naturale. Generalmente sono ritenute tecniche di rianimazione anche alcune pratiche di primo soccorso. É il caso della respirazione bocca a bocca (vedi respirazione bocca a bocca) e del massaggio cardiaco (vedi massaggio cardiaco),che oltre che nei reparti ospedalieri specializzati,sono spesso eseguiti dovunque si ravvisi una situazione di emergenza.