Metodo terapeutico alternativo alla medicina tradizionale. Il principio sul quale si basa l'omeopatia è quello di curare le malattie con le stesse cause che le hanno determinate,prevedendo la somministrazione di sostanze,dette rimedi omeopatici,a piccolissime dosi. Un rimedio omeopatico agisce come agisce un vaccino,stimolando cioè l'organismo a difendersi da una malattia e,soprattutto,senza arrecare danno all'organismo,dal momento che vengono assunte sostanze non tossiche,che non provocano dunque nell'organismo effetti indesiderati o collaterali. Nello scegliere il rimedio appropriato,l'omeopata prende in considerazione anche alcune caratteristiche psicologiche del paziente; infatti,l'idea di base,che poi è comune a molti settori della medicina non convenzionale,è un graduale ritorno del paziente all'equilibrio psicofisico che precedeva la malattia. I rimedi omeopatici sono ricavati soprattutto dal mondo vegetale (ma anche da quello minerale e animale) e la loro preparazione deve seguire procedimenti precisi. Si parte dalla cosiddetta tintura madre,ottenuta dalla macerazione in alcol della sostanza originale e si procede alla diluizione con acqua di una sola goccia di tale soluzione. La diluizione è effettuata numerose volte,dal momento che il rimedio omeopatico va assunto a dosi infinitesimali.