E' l'uso delle stimolazioni elettriche effettuato a scopo terapeutico. Il massaggio elettrico si rivela molto efficace per il trattamento di molte malattie che colpiscono i nervi,le ossa ed i muscoli. Può essere effettuato almeno in tre modi diversi. TENS (Stimolazione Nervosa Transcutanea): si applica direttamente lo stimolo elettrico lungo un nervo dolente,ottenendo una diminuzione degli impulsi che vanno al cervello e da questo sono tradotti nella sensazione di dolore. EMR (Elettrostimolazione Muscolare di Rilassamento): si basa sull'effetto di particolari onde elettriche che agiscono sul muscolo,rilasciando le zone muscolari contratte. Si tratta di una terapia non dolorosa,effettuata applicando sulla pelle delle placche di gomma. La corrente passa attraverso tali placche e raggiunge le zone del corpo interessate,che vengono sottoposte ad una rapida alternanza di contrazione e rilasciamento dei muscoli contratti. Il beneficio si ha sopratutto nelle cervicalgie e cervicobrachialgie,con risultati che durano nel tempo. EMP (Elettrostimolazione Muscolare di Potenziamento): è indicata sopratutto per i pazienti che non possono o non vogliono eseguire i ripetitivi esercizi di ginnastica per rinforzare la muscolatura. E' una tecnica di potenziamento: una ginnastica passiva,che viene eseguita mentre il soggetto rimane sdraiato su un lettino. La ripetizione delle contrazioni elettriche,infatti,consente di ottenere in breve tempo (una quindicina di sedute) un potenziamento muscolare pari a quello di mesi di esercizi in palestra. Questo trattamento è particolarmente indicato per coloro che soffrono di osteoporosi,ernia del disco,artrosi e quanti altri casi in cui la fisioterapia tradizionale basata sulla ginnastica risulta problematica o addirittura svantaggiosa.