Tecnica terapeutica particolarmente usata per la cura del mal di schiena. Generalmente si utilizza un laser (tipo particolare di luce) a raggi infrarossi o ad anidride carbonica,che viene applicato in vari punti della pelle,per una durata da 2 o 6 minuti per punto e variando l'intensità a seconda della profondità da raggiungere. Di solito l'uso del laser,che ha azione antinfiammatoria e antidolorifica,non è indicato per la cura dell'ernia del disco.