CHE COS'E': Il linfedema è un rigonfiamento ('edema') dei vasi linfatici,che sono i canali che attraversano i linfonodi,le strutture che producono i linfociti (globuli bianchi che hanno il compito di reagire in modo specifico nei confronti di qualsiasi agente estraneo,o antigene). Si forma a causa di un ostacolo allo scorrimento della linfa,un liquido circolante nel nostro organismo. Si distinguono forme primarie,che interessano direttamente i vasi linfatici e forme secondarie,nelle quali il blocco dei vasi linfatici è provocato da particolari malattie (ad esempio la tubercolosi),da tumori,dalla radioterapia (tecnica medica che utilizza le radiazioni ionizzanti,sfruttandone la proprietà di danneggiare le cellule) o da interventi chirurgici. Il linfedema si localizza soprattutto agli arti inferiori e provoca dolore solo quando contemporaneamente compaiono disturbi alla pelle,infiammazione delle vene (flebite) o dei vasi linfatici (linfangite). La terapia mira anzitutto ad evitare le complicanze. Pertanto,la pelle deve essere sempre pulita ed asciutta e bisogna evitare i traumi (urti,escoriazioni,ecc.). Può essere utile indossare una benda elastica od altro sistema che comprima la zona dell'arto interessata dal gonfiore. Si consiglia visita del medico di famiglia.