Scienza che studia le caratteristiche ereditarie degli organismi e la loro trasmissione alla propria discendenza. Ciò che è trasmesso è detto carattere ereditario o semplicemente carattere e può variare da una semplice caratteristica del corpo (quale può essere il colore degli occhi) alla tendenza a sviluppare alcune. Il nome genetica deriva dal fatto che i caratteri ereditari dipendono dai geni,che sono delle porzioni di DNA. Nelle cellule eucarioti (che sono quelle degli organismi più evoluti,cioè i protisti,i funghi,le piante e gli animali),il DNA è contenuto all'interno del nucleo ed è organizzato in cromosomi,che sono degli insiemi di DNA e particolari proteine (gli istoni) in cui i geni sono disposti linearmente,in una precisa posizione detta locus. L'insieme dei geni di un organismo è chiamato genoma o patrimonio ereditario. La genetica è suddivisa in più branche,tra cui la genetica classica,la citogenetica e la genetica molecolare. La genetica classica è un ramo della genetica che si interessa esclusivamente dei risultati visibili della riproduzione. Si tratta della disciplina più antica in campo genetico,risalente agli esperimenti di Mendel,che chiarirono i meccanismi fondamentali dell'ereditarietà. La citogenetica,invece,attraverso il microscopio ottico,studia la struttura dei cromosomi ed il cariotipo,che è l'insieme dei cromosomi di una cellula. La genetica molecolare,infine,si interessa della natura chimica del genoma e dei processi in cui esso è coinvolto. Un campo di recente applicazione è l'ingegneria genetica.