Indagine diagnostica eseguita con l'ausilio di un fibroscopio,che è un tubo sottile provvisto di fibre ottiche e collegato ad un computer. Il fibroscopio è inserito nella cavità da esaminare (attraverso la bocca o il naso) e,grazie alle fibre ottiche,ne trasmette immagini ad un monitor. L'introduzione non è dolorosa,ma semplicemente un po' fastidiosa. Due tipi di fibroscopia particolarmente usati sono la fibrolaringoscopia e la fibrobroncoscopia. La fibrolaringoscopia analizza la cavità della laringe (il tratto delle vie respiratorie che produce i suoni),consentendo di valutare le condizioni della mucosa (in altre parole il rivestimento della superficie) e delle corde vocali. E' utilizzata anche per la diagnosi d'infiammazioni,polipi (tumori benigni) o tumori maligni. É un esame semplice,eseguibile,senza anestesia ed in pochi secondi,su pazienti di qualsiasi età (anche i neonati). Con questa tecnica,utilizzando fibroscopi particolari (laringoscopi autostatici),si possono eseguire anche interventi chirurgici (chirurgia mininvasiva) alla laringe. La fibrobroncoscopia flessibile è un'indagine che permette di osservare direttamente le vie aeree superiori,la trachea e l'albero bronchiale,di prelevare secrezioni prodotte dai bronchi e di eseguire biopsie (prelievi di tessuto da sottoporre ad esame al microscopio). L'esame può risultare leggermente fastidioso,ma richiede solo pochi minuti. E' usato per la diagnosi delle neoplasie polmonari (formazioni anomale dei polmoni,che,crescendo,invadono gli spazi del tessuto,schiacciandolo,deformandolo e danneggiandolo),anzitutto,ma anche di alcune malattie infiammatorie dell'apparato respiratorio,tra cui l'asma bronchiale (malattia allergica che può manifestarsi improvvisamente con una sensazione di costrizione toracica crescente: il respiro diventa affannoso,interrotto da una tosse secca e rabbiosa) e la BPCO (abbreviazione di broncopneumopatia cronica ostruttiva,una malattia polmonare progressiva,che crea impedimento alle vie aeree,rendendo difficoltosa la respirazione) per le quali l'esame dei tessuti dei bronchi prelevati con il lavaggio bronchiale (un particolare esame dei bronchi) consente di eseguire una diagnosi più precisa.