Perdita eccessiva di liquidi da parte dell'organismo. La causa più comune di disidratazione è la diminuzione dei liquidi gastrointestinali (stomaco e intestino) in seguito a diarrea e/o a vomito,ma può essere provocata anche da ustioni e sudorazione abbondante,malattie renali o l'uso di particolari farmaci (diuretici). Sintomi: pelle secca,bocca asciutta,scarsa sudorazione,pressione arteriosa bassa se misurata stando in piedi e normale se misurata stando distesi; risultano,inoltre,elevato l'ematocrito (porzione del sangue occupata dai globuli rossi) ed alterati gli indici di funzionalità renale (insieme degli accertamenti eseguiti per valutare il funzionamento dei reni). In molti casi per la terapia è sufficiente ingerire notevoli quantità di acqua. Nei casi particolarmente gravi si ricorre alla fleboclisi (somministrazione di grosse quantità di liquidi per via endovenosa).