Malattia dei polmoni,causata dall'inalazione di polveri. Molte sostanze possono causare la pneumoconiosi; tra queste ci sono l'amianto,la silice,il talco e i metalli. A secondo del tipo di polvere,si hanno varianti della malattia. Le varianti più comuni sono: la silicosi,provocata dall'inalazione della polvere di pietre o di sabbia (di cui la silice è il principale componente l'antracosi,causata dalla lunga esposizione alla polvere di carbone; l'asbestosi,determinata dall'amianto. E' facile comprendere che trattasi di tutte potenziali malattie professionali. L'effetto comune è che,siccome la polvere che entra nei polmoni non può né essere distrutta né rimossa dal corpo,vi rimane,provocando infiammazione e cicatrizzazione (fibrosi). Gli effetti sono simili a quelli prodotti a lungo termine dal fumo di tabacco. Il sintomo più tipico è l'affanno,che,aggravandosi,può condurre anche all'enfisema e all'arresto cardiaco. Utile visita pneumologica.