Infiammazione dei bronchi. Può manifestarsi in forma acuta o cronica. La bronchite acuta può comparire all'improvviso,come complicanza di un raffreddore con febbre modesta,dolore che si localizza in mezzo al petto e tosse. Può sopraggiungere a causa del contatto con il freddo,per la permanenza in luoghi privi di umidità oppure per il contatto con gas,polveri e vapori. É importante curare bene una bronchite acuta per evitare che essa diventi cronica (cioè di lunga durata si consiglia di osservare il riposo a letto e fare un'adeguata convalescenza in casa. Inoltre,è di primaria importanza abolire il fumo. Il rapporto tra bronchite cronica e fumo è molto stretto; se un fumatore accanito smette di fumare,la tosse o il catarro che prima lo opprimevano,soprattutto al mattino appena alzato,scompaiono totalmente,la respirazione diventa più libera e le condizioni generali migliorano. La bronchite cronica può essere anch'essa accompagnata da tosse e non necessariamente da febbre; la respirazione avviene con difficoltà,soprattutto l'inspirazione (immissione di aria nei polmoni). Se il decorso di una bronchite cronica non si arresta in tempo,si può verificare una complicazione abbastanza seria: l'enfisema polmonare (perdita irrimediabile di elasticità e riduzione della superficie respiratoria dei polmoni). Si consigliano visita del medico di famiglia o dello specialista pneumologo.