Mal d'orecchio. L'otalgia è il sintomo caratteristico di molte malattie delle orecchie che colpiscono soprattutto i bambini e che spesso hanno origine infettiva. Talvolta,al dolore di orecchio sono associati l'ipsacusia (diminuzione dell'udito),l'otorrea (liquido o pus nella porzione esterna dell'orecchio),il prurito e "rumori" di vario tipo (acufeni). L'otalgia può essere associata direttamente all'orecchio (otalgia auricolare) o essere secondaria ad una malattia localizzata ad un organo lontano dall'orecchio (otalgia non auricolare). Nel primo caso si tratta soprattutto di un'otite dell'orecchio esterno,o di un tappo di cerume,di traumi o infezioni. Alternativamente,può trattarsi di un'ostruzione della tuba di Eustachio o di bruschi sbalzi di pressione all'interno dell'orecchio (come si ha durante i viaggi in aereo). Nel secondo caso l'otalgia può essere conseguente ad una nevralgia del trigemino,stati infiammatori o tumori del naso,della faringe,dei denti o delle gengive,ad un reflusso gastroesofageo,ad una particolare condizione psicologica ansiosa (otalgia psicogena),a gravi stati di salute come la meningite,l'idrocefalia ed alcuni tumori. Si consiglia visita otorinolaringoiatrica (otorinolaringoiatrica pediatrica in caso di bambini).