Infiammazione del sacco lacrimale (la zona dell'occhio nella quale si raccolgono le lacrime). La dacriocistite quasi sempre rappresenta la conseguenza di un blocco delle vie lacrimali. I disturbi correlati alla malattia,consistenti in una abbondante lacrimazione e in un lieve rigonfiamento dell'angolo dell'occhio che si affianca al naso,possono essere curati con impacchi caldi,con l'applicazione locale di antibiotici o con colliri (ad esempio contenenti cortisone). Nei casi particolarmente gravi,in cui si ha la formazione di pus (liquido formato da microbi e cellule morte),si fa ricorso ad un piccolo intervento chirurgico (dacriocistectomia). Utile visita oculistica.