Malattia infettiva che colpisce l'uomo ed altri animali. Nell'uomo è provocata dal fungo Actinomyces israeli. Questo fungo vive normalmente nella nostra bocca e,in particolari condizioni (ad esempio una cattiva igiene orale),può diventare infettivo. Approfittando di una piccola ferita della mucosa (o,raramente,della pelle),penetra nell'organismo. Si ha,allora,la formazione di noduli che non provocano dolore e che tendono a formare nell'insieme un unico piastrone di consistenza dura. Spesso dai noduli si originano delle ferite dalle quali fuoriesce pus (materiale contenente cellule e germi morti) e che possono complicarsi raggiungendo anche le ossa,i polmoni e l'apparato digerente. La malattia non guarisce spontaneamente,ma richiede una terapia antibiotica. Quando sono interessati organi interni si ricorre anche alla chirurgia.