E' l'insieme degli esami eseguiti per saggiare lo sviluppo psicomotorio,ovvero la maturazione degli elementi psicologici e muscolari che costituiscono il comportamento. La sviluppo di un bambino oltre che psicomotorio è anche intellettivo,vale a dire comprende anche la maturazione della memoria,della capacità di ragionamento e dei procedimenti del pensiero. In entrambi i casi si tratta di processi continui,essenzialmente dipendenti dalla maturazione del sistema nervoso centrale e che avvengono,nella stessa sequenza,in tutti i bambini. Tuttavia,la velocità di sviluppo varia nei vari bambini e può verificarsi anche che in uno stesso bambino si abbia un rallentamento dello sviluppo in uno o più ambiti,con conseguente compromissione delle capacità di comunicazione e d'interazione sociale,del comportamento,degli interessi e delle attività. Questi disturbi,spesso,sono associati a ritardo mentale. Rientrano tra tali casi i bambini affetti da autismo,incapaci di comunicare ed interagire con gli altri ed evidenzianti linguaggio,attività ed interessi assolutamente limitati e quelli iperattivi,che evidenziano disattenzione,impulsività ed iperattività (cioè sono continuamente in movimento) inadeguate per la loro età.