Esame strumentale del cervello. La SPET è un esame diagnostico che permette di ricostruire al computer immagini relative alla distribuzione di una sostanza radioattiva in una parte dell'organismo. Si utilizzano piccolissime dosi di materiale radioattivo (radiofarmaco) capace di emettere particolari radiazioni (radiazioni gamma),che sono rilevate da un apposito strumento (gamma camera). Dal comportamento di tali radiazioni all'impatto con un organo,si può risalire alla misura della sua funzionalità. In ciò la SPET differisce notevolmente da altre tecniche radiologiche,che solitamente sono indirizzate alla determinazione della morfologia (insieme di forma e struttura) degli organi del corpo umano. La SPET si rivela una tecnica molto sensibile e,dunque,di grande utilità per l'esame del cuore,del cervello e del fegato. Con la tecnica detta SPET cerebrale di perfusione si ottengono immagini del cervello (anche delle zone più interne),attraverso la rielaborazione al computer della distribuzione del sangue (perfusione) alle sue cellule. Il paziente è disteso su un lettino a pancia all'insù ed ha sugli occhi una mascherina,che serve ad impedire che eventuali stimoli luminosi interferiscano con l'esame. Circa mezz'ora dopo l'iniezione in vena del radiofarmaco inizia l'acquisizione delle immagini con la gamma camera. E' molto importante che il paziente tenga il capo ben fermo; allo scopo,si utilizzano particolari fasce che la fanno aderire su un apposito poggiatesta. La gamma camera inizia a girare a 360° intorno alla testa del paziente. Da questo momento in poi,l'esame dura circa trenta minuti. La tecnica detta SPET cerebrale con indicatori positivi è specifica per la diagnosi differenziale delle lesioni (presenza di cellule anomale) cerebrali,precedentemente evidenziate attraverso altre metodiche di indagine (T.A.C. o R.M.N.). Come radiofarmaco generalmente si utilizza il Tl201. Anche in questo caso è indispensabile che il paziente rimanga quanto più possibile immobile e,per facilitare ciò,si utilizzano delle fasce adesive. Il radiofarmaco è somministrato per via endovenosa. L'esame inizia dopo un'ora. La durata di acquisizione delle immagini è di circa mezz'ora. La SPET cerebrale è un esame di semplice esecuzione,non doloroso e privo di rischi,ma può provocare fastidio a chi soffre di claustrofobia (difficoltà psicologica a rimanere negli spazi chiusi).